Valls contestato: gli versano sulla testa un sacco di farina
Alcuni grammi di farina, ma chili di sorrisi" ha commentato sui social network

L'ex primo ministro francese Manuel Valls, è stato aggredito con un sacco di farina a Strasburgo (nel nordest della Francia) da un uomo che gli contestava la sua gestione del governo, quando era premier. L'episodio si è verificato all'ingresso del Cafè Broglie di Strasburgo, quando l'uomo si avvicinato alle spalle del politico francese e ha gridato "49.3 non dimentichiamo, non perdoniamo!", versando su di lui la farina del sacco. Parole che si riferivano all'articolo 49.3 della Costituzione francese, che permette al primo ministro di appoggiare le leggi senza dibattito parlamentare.

 Valls, che non è risultato ferito, ha utilizzato questa soluzione legale nei due anni e otto mesi passati come capo del governo (aprile 2014-dicembre 2016). "Alcuni grammi di farina, ma chili di sorrisi", ha commentato sui social network lo stesso Valls, il quale davanti ai giornalisti scherzando aveva fatto sapere di apprezzare il fatto che era stata usata farina "senza glutine".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata