Valigie di internati Auschwitz conservate in nuovo deposito

Varsavia (Polonia), 19 dic. (LaPresse/AP) - Circa 1.800 delle 3.800 valigie degli internati conservate al museo di Auschwitz sono state trasferite in un deposito tecnologicamente avanzato, parzialmente finanziato dall'Unione europea. Lo ha dichiarato ad Associated Press Pawel Sawicki, portavoce del museo di Auschwitz, affermando che le valigie sono state sistemate in armadietti con aria condizionata e a prova di incendio, progettate per accogliere le borse nelle loro varie dimensioni. Le altre duemila valigie rimaste sono esposte nel museo, ma a rotazione verranno conservate nel nuovo deposito.

Molte delle borse portano il nome dei loro proprietari. Una apparteneva a Else Sara Ury, autrice ebrea di lingua tedesca che scrisse racconti per bambini molto popolari in Germania negli anni '20 e '30. Morì in una camera a gas di Auschwitz nel 1943. Furono circa 1,1 milioni di persone che morirono nel campo nazista durante la Seconda guerra mondiale fra il 1940 e il 1945, soprattutto ebrei europei.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata