Usa, un'altra accusa di molestie per il presidente Donald Trump
Usa, un'altra accusa di molestie per il presidente Donald Trump

L'ex modella Amy Dorris ha raccontato al giornale britannico 'Guardian' di essere stata assalita agli Us Open di Tennis a New York nel 1997

Amy Dorris aveva 24 anni nel 1997, quando agli Us Open di Tennis a New York ha incontrato l'attuale presidente degli Stati Uniti fuori da un bagno. Lui, secondo il racconto che l'ex modella ha fatto al Guardian, la bloccò impedendole di andarsene, la baciò e la toccò su tutto il corpo. "Ero in una morsa", ha dichiarato Dorris, "non riuscivo a liberarmi". Trump, tramite i suoi avvocati, ha negato di aver mai molestato, abusato o di essersi comportato in modo improprio nei suoi confronti. Il Guardian, però, ha precisato di aver interpellato vari testimoni, cui la ex modella al tempo raccontò i presunti fatti, per verificare le dichiarazioni, e di aver trovato conferme.

Oggi Dorris ha 48 anni e le sue figlie stanno per compiere 13 anni: "Voglio che sappiano che non bisogna lasciare fare nulla a nessuno, se non lo si vuole", ha detto, spiegando di aver pensato di denunciare già nel 2016, quando varie altre donne fecero accuse simili contro Trump, ma di aver temuto ripercussioni per la sua famiglia. E ha aggiunto: "Non si tocca qualcuno senza il suo consenso e io non feci nulla per incoraggiarlo. Voglio che la gente sappia chi è quell'uomo, chi è il nostro presidente. Queste sono le cose che lui fa, e sono inaccettabili".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata