Usa, Trump è presidente, proteste a Washington /FOTO
"Sradicheremo il fondamentalismo" ha detto il tycoon. Intanto a Washington esplodono violente proteste

 Donald Trump ha giurato come presidente degli Stati Uniti, nella cerimonia a Capitol Hill a Washington. Al suo fianco, la moglie Melania e i figli. "Io Donald Trump giuro solennemente che adempirò con lealtà il ruolo di presidente degli Stati Uniti e con la mia massima abilità preserverò, proteggerò e difenderò la Costituzione degli Stati Uniti". Sono le parole del giuramento di Trump nella cerimonia al Campidoglio. Dopo il giuramento Trump ha stretto le mani a Barack Obama, ora ufficialmente ex presidente Usa.  Mike Pence, vicepresidente, aveva giurato poco prima di lui. Papa Francesco ha inviato a Donald Trump un messaggio di auguri per il suo insediamento alla Casa Bianca invitandolo a prendere decisioni seguendo etica e valori.
 

UNITI PER IL PAESE. "Siamo uniti in un grande sforzo nazionale per ricostruire il nostro Paese e ripristinare le promesse per tutto il nostro popolo. Insieme determineremo il corso dell'America e del mondo per molti, molti anni nel futuro. Affronteremo sfide, ci confronteremo tra noi, ma porteremo a casa risultati" ha detto Trump nel discorso di insediamento come presidente degli Stati Uniti. "Siamo una sola nazione, il vostro dolore è il nostro, le vostre speranze sono le nostre, e da oggi anche il successo. Condividiamo un solo cuore e una sola casa e un solo destino glorioso. Il giuramento di oggi è un'alleanza verso tutti gli americani".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata