Usa, spari all'ospedale di Valhalla: tentato omicidio-suicidio
Evacuato il Westchester Medical Center nello stato di New York, situazione sotto controllo

Ci sarebbe un tentativo di omicidio-suicidio alla base dell'evacuazione del Westchester Medical Center a Valhalla (New York). Secondo quanto riportato da Nbc, citando fonti vicine al caso, alcuni colpi di arma da fuoco sono esplosi al quarto piano dell'ospedale.

I dettagli di quanto accaduto sono ancora poco chiari, ma un funzionario ha detto che la situazione è sotto controllo. Non si sa quante persone siano rimaste ferite. Si tratta della seconda sparatoria in ospedale a New York in poco più di un anno.

Nel giugno 2017, un dottore ed ex impiegato del Bronx-Lebanon Hospital ha aperto il fuoco con un fucile AR-15, uccidendo un medico e ferendo cinque membri dello staff e un paziente prima di togliersi la vita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata