Usa, sparatoria all'università Ucla a Los Angeles: omicidio-suicidio
Il campus isolato per due, le vittime sono due uomini

L'intero campus dell'Ucla, l'università della California di Los Angeles, è stato isolato per due ore ieri dopo degli spari segnalati nella Boelter Hall, un edificio scientifico. Due persone sono rimaste uccise, si è trattato di un omicidio-suicidio. L'allarme è scattato intorno alle 9.58 locali (quasi le 19 in Italia). Ufficiali in uniforme mimetica con fucili, giubbotti antiproiettile ed elmetti hanno circondato la zona, sorvolata da elicotteri. Entrambe le vittime sono maschi, la polizia non esclude che la tragedia sia nata da una lite e che uno dei due abbia aperto il fuoco verso l'altro e poi verso se stesso.  Molti studenti hanno cominciato a mandare messaggi e foto social network per avvertire i familiari spiegando di essere salvi ma bloccati, barricati nelle aule.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata