Usa scongiurano il default. Obama: Messa fine a incertezze

Washington (Usa), 17 ott. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti hanno evitato il default. Il Senato e la Camera nella notte hanno approvato la legge che mette fine allo shutdown parziale del governo federale e alza il tetto del debito evitando il default, dopo un accordo bipartisan raggiunto ieri da repubblicani e democratici in Senato. La misura è poi passata sulla scrivania del presidente Barack Obama, che l'ha firmata. "La firmerò immediatamente", ha detto pochi minuti dopo la notizia che i senatori l'avevano approvata con 81 voti favorevoli e 18 contrari. Alla Camera la misura è passata con 285 sì contro 144 no.

Il Congresso andava verso la scadenza per l'innalzamento del tetto del debito, che scattava alla mezzanotte. La legge riapre il governo fino al 15 gennaio e permette al Tesoro di contrarre prestiti fino al 7 febbraio, o per un mese ulteriore. Non accontenta invece le richieste del Gop di ridurre la portata dell'Obamacare. "Abbiamo combattuto una giusta lotta. Semplicemente non abbiamo vinto", ha detto lo speaker della Camera John Boehner mentre i deputati votavano. Ha inoltre promesso che il Gop continueranno a contrastare la riforma sanitaria dell'Obamacare: "Proseguiamo la nostra missione per fermare il disastro della legge sulla salute del presidente", si legge in una nota. Diversi i toni del leader della maggioranza democratica al Senato, Harry Reid, che ha ringraziato il leader della minoranza Mitch McConnell: "Questo è il tempo della riconciliazione".

"Inizieremo subito a riaprire il nostro governo e possiamo iniziare a sollevare questa nuvola di incertezza dalle nostre aziende e dal popolo americano", ha detto Obama, commentando l'approvazione al Senato, prima di firmarla. Ha elogiato i due leader che al Senato hanno elaborato la proposta bipartisan, Reid e McConnell. Sulla legge, ha detto che l'avrebbe sottoscritta subito, quando fosse arrivata sulla sua scrivania dopo l'approvazione al Congresso. Ha tuttavia aggiunto che "ora è tempo di riconquistare la fiducia degli americani, persa durante la crisi". La Casa Bianca ha commentato positivamente la misura bipartisan, dichiarando in una nota che "proteggerà il destino e la reputazione degli Stati Uniti e metterà fine allo shutdown".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata