Usa, sconfitta per democratici: governatore Gop rieletto in Wisconsin

Madison (Wisconsin, Usa), 6 giu. (LaPresse/AP) - Il governatore repubblicano del Wisconsin, Scott Walker, è stato confermato nelle elezioni straordinarie che si sono tenute ieri. Un risultato che aumenta le speranze di Mitt Romney alle presidenziali di novembre. Walker, che gode del sostegno del Tea party, ha sconfitto il candidato democratico Tom Barrett, sindaco di Milwaukee. L'elezione speciale era stata richiesta dai sindacati dopo che Walker aveva firmato una legge che prevede la riduzione dei diritti sindacali per la maggior parte dei dipendenti pubblici. Secondo i risultati non ufficiali, il governatore Gop ha ottenuto quasi il 53% dei voti, mentre a Barrett è andato circa il 46% delle preferenze. L'affluenza ha raggiunto circa il 65%. È la prima volta che un governatore viene riconfermato in un'elezione speciale decisa a seguito di una sfiducia popolare.

I democratici e le organizzazioni sindacali avevano speso milioni di dollari per la campagna volta ad allontanare Walker dall'incarico, ma repubblicani di tutto il Paese hanno donato somme da record per il governatore. Durante la campagna Walker aveva insistito che le sue politiche hanno permesso la ripresa economica dello Stato. "Stasera diciamo al Wisconsin, al nostro Paese e alle persone in tutto il mondo che gli elettori vogliono veramente dei leader che lottano e prendono decisioni difficili", ha detto Walker nel corso di un discorso tenuto nella sede della sua campagna a Waukesha. Il governatore ha assicurato di essere pronto a lavorare con gli avversari. L'anno scorso Walker aveva proposto una misura con cui in pratica eliminava la contrattazione collettiva e aumentava le tasse per assicurazione sanitaria e pensioni. I democratici al Senato del Wisconsin avevano lasciato lo Stato per tre settimane per rinviare il voto sulla misura e decine di migliaia di insegnanti e altri dipendenti pubblici avevano protestato a Madison.

Walker ha continuato a difendere il suo piano, dicendo di poter in questo modo controllare meglio di bilancio dello Stato. I democratici non sono riusciti a bloccare la misura, che è stata approvata dal Parlamento dello Stato, controllato dai repubblicani. Il governatore ha in seguito firmato altre leggi che hanno scatenato la rabbia di molti elettori, tra cui tagli alle scuole pubbliche e all'università. Romney ha diffuso una nota in cui ha affermato che la vittoria di Walker "riecheggerà oltre i confini del Wisconsin". "Stasera - ha scritto Romney - gli elettori hanno detto no alle stanche idee liberali di ieri e hanno invece detto sì alla responsabilità fiscale e a una nuova direzione". Il presidente Barack Obama aveva appoggiato Barrett, ma non ha partecipato a eventi della campagna elettorale nel Wisconsin.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata