Usa: Russia chiedeva di rinviare tregua ad Aleppo, inaccettabile
Funzionari americani e russi continuano i colloqui a Ginevra

 Il dipartimento di Stato americano ha dichiarato che la Russia ha chiesto che un cessate il fuoco ad Aleppo, in Siria, fosse rinviato per giorni. Proposta che il dipartimento ha ritenuto inaccettabile alla luce dei continui attacchi contro i civili. L'esercito siriano, sostenuto dalla Russia, oggi ha conquistato nuove parti della città, intrappolando i ribelli in una piccola zona. "Invece di accettare la proposta Usa di un cessate il fuoco immediato, i russi ci hanno informato che esso non sarebbe potuto iniziare per diversi giorni, cioé l'assalto del regime e dei suoi sostenitori sarebbe continuato sino a quando un nuovo accordo non fosse entrato in vigore", ha dichiarato il portavoce del dipartimento di Stato, John Kirby.

"Data la gravissima situazione ad Aleppo e le notizie di continui attacchi a civili e infrastrutture, questo era semplicemente non accettabile", ha aggiunto. Funzionari americani e russi continuano i colloqui a Ginevra, sebbene ci sia per ora una divergenza insanabile tra le loro posizioni, ha spiegato.


Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata