Usa, rimosso reperto aereo dell'11/9 a NY, non trovati resti umani

New York (New York, Usa), 1 mag. (LaPresse/AP) - Utilizzando un sistema di pulegge e una buona dose di fatica la polizia di New York ha rimosso la sospetta parte di uno degli aerei che l'11 settembre del 2001 si schiantarono contro il World Trade Center. Il frammento dell'aereo, un pezzo di metallo da 255-libbre, è stato scoperto una settimana fa incastrato tra due edifici, un edificio di appartamenti di lusso e una moschea, nei pressi di quello che fu il complesso delle torri gemelle. La rimozione ha richiesto circa due ore di lavori, durante le quali una folla di curiosi si è accalcata per registrare video dell'enorme oggetto che veniva caricato su un camion, e che sarà portato fino a un magazzino della polizia di Brooklyn. "E' un pezzo di storia e abbiamo cercato di preservarlo come meglio potevamo", ha dichiarato il vice capo della NYPD, William Aubry, che coordina le indagini sul ritrovamento. Le autorità ritengono che si tratti del frammento arrugginito di un'ala di uno degli aerei che si schiantò contro le torri gemelle nel 2001. "E' una sensazione piuttosto inquietante, trovarsi qui a rimuovere questo reperto a 11 anni di distanza", ha aggiunto Aubry. I funzionari della Boeing hanno confermato alla polizia che il pezzo di metallo ha fatto sicuramente parte di uno dei suoi aerei 767, ma non è possibile determinare quale. Nei pressi del reperto non sono stati ritrovati resti umani, che gli investigatori continuano a portare alla luce da quando è cominciata la ricostruzione del sito del World Trade Center. Nell'attacco alle torri gemelle sono morte circa 3 mila persone, tra le quali mille non sono state ancora identificate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata