Usa, repubblicani alla Camera: No a proposta legge su fiscal cliff

Washington (Usa), 1 gen. (LaPresse/AP) - "Non appoggio la proposta di legge" per evitare il fiscal cliff che è stata approvata al Senato e che viene ora sottoposta alla Camera. Così il leader della maggioranza repubblicana alla Camera Usa, Eric Cantor, ha riassunto la propria contrarietà, e quella di altri leader del Gop, al piano per evitare le conseguenze del baratro fiscale, vale a dire gli aumenti delle tasse e i tagli indiscriminati alla spesa.

Il punto critico per i repubblicani sarebbe la mancanza di sufficienti tagli alla spesa pubblica nella proposta. Oggi il presidente Barack Obama ha esortato il Congresso ad approvare quanto prima la misura. Se la scadenza della mezzanotte del 31 dicembre è già scattata, c'è in realtà tempo sino al 3 gennaio perché non si verifichino le conseguenze, visto che allora si insedierà il nuovo Congresso.

Parlando con i giornalisti a seguito di un incontro a porte chiuse con i deputati repubblicani, Cantor ha aggiunto che è in corso la ricerca "della via migliore di procedere" e che nessuna decisione è ancora stata presa. I leader repubblicani stanno valutando emendamenti alla misura, che sarebbe così reinviata al Senato. Questo passo rischierebbe di produrre un pericoloso stallo, che potrebbe condurre verso le temute conseguenze del mancato accordo.

"Lo speaker e il leader hanno esposto le opzioni ai membri e ascoltato le loro reazioni", ha dichiarato Brendan Buck, portavoce dello speaker repubblicano alla Camera John Boehner. "La mancanza di tagli alla spesa nella proposta di legge del Senato è stata una preoccupazione generale tra i membri nell'incontro di oggi. I colloqui continueranno nel pomeriggio", ha aggiunto. Dopo un primo incontro, infatti, i repubblicani ne hanno convocato un secondo.

Intanto, anche i democratici alla Camera si sono incontrati per discutere della proposta di legge. Dopo un incontro privato durato tre ore fra il vice presidente Joe Biden e i deputati democratici, la leader della minoranza Nancy Pelosi ha dichiarato che i democratici si aspettano Boehner faccia votare l'accordo alla Camera. "Questo è ciò che ci aspettiamo. Questo è ciò che il popolo americano merita", ha dichiarato Pelosi ai giornalisti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata