Usa, protesta Minneapolis: agenti non incriminati per morte Clark
Secondo alcuni testimoni il 24enne afroamericano era già stato ammanettato ma ieri la Procura ha stabilito non era ancora stato immobilizzato

Centinaia di persone hanno manifestato a Minneapolis contro la decisione delle autorità di non incriminare due agenti di polizia che hanno sparato e ucciso il ragazzo afroamericano Jamar Clark. Secondo alcuni testimoni il 24enne era già stato ammanettato ma ieri la Procura ha stabilito che in realtà non era ancora stato immobilizzato e per questo avrebbe potuto entrare in possesso della pistola di un poliziotto.
I manifestanti hanno intonato cori 'Non c'è giustizia, non c'è pace, perseguite la polizia'. Il sindaco di Minneapolis, Betsy Hodges, ha fatto sapere che sarà aperta un'indagine interna alla polizia per decidere se i due agenti saranno sanzionati.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata