Usa: Pronti a colloqui bilaterali con Iran, ma nessun accordo

Washington (Usa), 21 ott. (LaPresse/AP) - La Casa Bianca è pronta a colloqui bilaterali con l'Iran per trovare un accordo diplomatico con cui sbloccare l'impasse sulla questione del nucleare, ma nessun accordo è stato ancora raggiunto. Lo ha dichiarato ieri Tommy Vietor, portavoce del National Security Council della Casa Bianca. Ha spiegato che il presidente Barack Obama ha chiarito che farà quanto necessario per evitare che l'Iran si procuri armi nucleari. Vietor ha aggiunto che l'Iran deve rispettare i propri obblighi, altrimenti affronterà crescenti pressioni. "Hanno l'obbligo di farlo, altrimenti continueranno ad affrontare gravi sanzioni e pressione crescente", ha detto in una dichiarazione.

Ha sottolineato anche che gli sforzi per riportare l'Iran al dialogo con i cinque membri del Consiglio di sicurezza dell'Onu e la Germania, i cosiddetti 5+1, proseguono. Tuttavia, ha negato che un accordo tra Washington e Teheran sia stato raggiunto: "Non è vero che gli Stati Uniti e l'Iran abbiano corcordato colloqui bilaterali o alcun meeting dopo le elezioni americane. Continueremo a lavorare con i 5+1 su una soluzione diplomatica e abbiamo detto sin dall'inizio che saremmo pronti a incontri bilaterali".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata