Usa, poliziotto killer: trovato cadavere in baita, ucciso un agente

Big Bear Lake (California, Usa), 13 feb. (LaPresse/AP) - È terminata con la presunta morte del sospetto sulle montagne della California la lunga caccia all'uomo per Christopher Dorner, l'ex agente della polizia di Los Angeles che nella sua fuga ha ucciso la scorsa settimana tre persone dopo avere minacciato di fare strage fra i suoi ex colleghi. Dopo una serie di annunci e smentite, una portavoce dello sceriffo della contea di San Bernardino ha annunciato che è stato effettivamente trovato un corpo nella baita di Big Bear in cui l'uomo si era barricato ieri sera, che era andata a fuoco nella notte per motivi non chiari. Bisognerà accertare se i resti ritrovati appartengono a Dorner. Nello scontro a fuoco con la polizia avvenuto ieri nella baita sono rimasti feriti due vice sceriffi della contea, uno dei quali è poi morto a causa delle ferite riportate.

La polizia ritiene che Dorner sia morto poiché dalla baita è stato udito un singolo colpo di pistola e il sospetto non è stato visto uscire dalla casa. "Abbiamo motivo di credere che il cadavere appartenga a Dorner", riferisce una seconda portavoce dello sceriffo della contea, aggiungendo di non sapere cosa abbia innescato l'incendio nella casa e precisando che lo scontro a fuoco è avvenuto prima che le fiamme avvolgessero la baita. Fino a ieri le autorità non sapevano se l'ex agente si trovasse ancora nell'area di Big Bear, dove la settimana scorsa era stato trovato il suo pickup bruciato, ma il sospetto è stato identificato dopo la segnalazione di un furto d'auto per mano di un uomo che somigliava a Dorner. Il confronto con la polizia è poi proseguito nella baita in cui l'ex agente si è barricato.

Ex riservista della marina militare statunitense ritiratosi dal servizio il primo febbraio, Dorner aveva minacciato ritorsioni contro la polizia in seguito al suo licenziamento dalle forze dell'ordine, avvenuto cinque anni fa quando accusò ingiustamente un collega di avere preso a calci un sospetto mentalmente instabile. Dopo avere manifestato la propria rabbia su Facebook, Dorner la settimana scorsa ha ucciso la figlia di un ex capitano della polizia di Los Angeles e il suo ragazzo in un parcheggio. Giorni dopo, mentre tentava di rubare una barca per fuggire in Messico, ha sparato su alcuni agenti uccidendone uno e ferendone tre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata