Usa, Perry: Palestinesi motivati da richieste sleali di Obama a Israele

New York (New York, Usa), 20 set. (LaPresse/AP) - La richiesta del presidente Usa Barack Obama a Israele di interrompere la costruzione degli insediamenti in Cisgiordania ha rallentato il processo di pace in Medioriente e incoraggiato i palestinesi. È quanto sostiene il candidato repubblicano alla presidenza Usa Rick Perry, che in un discorso che terrà oggi criticherà la politica di Obama nei confronti di Israele. Perry non supporta affatto la richiesta palestinese del riconoscimento del proprio Stato all'Onu e ritiene che l'Anp debba negoziare direttamente con Israele. Nonostante gli Usa abbiano annunciato che porranno il veto sul riconoscimento all'Onu, Obama, dice Perry, con le sue richieste scorrette allo Stato ebraico, non ha fatto altro che motivare i palestinesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata