Usa, Obama: Progressi contro razzismo sono lenti, non arrendetevi

Washington (Usa), 7 dic. (LaPresse/AP) - Problemi come il razzismo e i pregiudizi "hanno radici profonde" e i progressi sono lenti: i giovani americani devono continuare a contrastarli, senza arrendersi se "non riescono ad arrivare in fondo" subito. É l'esortazione del presidente americano Barack Obama alle persone che protestano per la decisione di due Gran jury di non incriminare poliziotti bianchi che hanno ucciso afroamericani disarmati. Progressi sono stati fatti, ha detto, e questo dà speranza.

I giovani devono insistere perché di solito i passi avanti arrivano gradualmente, ha spiegato il presidente in una intervista televisiva. La scorsa settimana Obama ha incontrato giovani attivisti alla Casa Bianca. Ha spiegato di aver detto loro che i fatti recenti, seppure gravi, "non possono essere paragonati" a quanto accadde cinquant'anni fa. L'intervista completa sarà trasmessa questa notte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata