Usa, Obama difende controllo comunicazioni: Legale, protegge da terrorismo

San Jose (California, Usa), 7 giu. (LaPresse/AP) - La raccolta di dati telefonici e internet effettuata dall'Agenzia di sicurezza nazionale Usa (Nsa) serve a impedire gli attacchi terroristici e per questo vale la pena di rinunciare a un poco di privacy. Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, difendendo il programma di sorveglianza segreto, portato alla luce negli ultimi giorni dal giornale britannico Guardian e dal Wall Street Journal. "Nessuno sta controllando le telefonate", ha detto Obama in conferenza stampa rivolgendosi ai cittadini statunitensi. E ha aggiunto che il programma di sorveglianza non li coinvolge, così come non riguarda chi viva negli Usa. Ha poi affermato che il programma che raccoglie i dati sui tabulati telefonici e sull'uso di internet è perfettamente legittimo, perché è stato più volte autorizzato dal Congresso. Ha anche citato garanzie di sicurezza in vigore, dicendo di averle lui stesse rafforzate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata