Usa, muore ragazzo per mano della polizia: proteste a Milwaukee
L'uccisione, riferisce la polizia, sarebbe avvenuta durante un inseguimento

Gruppi di manifestanti sono scesi in piazza a Milwaukee, in Wisconsin, per protestare contro l'uccisione di un uomo armato da parte della polizia durante un inseguimento. Secondo quanto riportano fonti di polizia, nella serata sono avvenuti scontri tra i dimostranti e le forze dell'ordine.
Nella giornata di ieri due agenti hanno fermato due persone in un'auto che si sono date alla fuga. I due poliziotti, secondo quanto fa sapere il dipartimento stesso di polizia, hanno iniziato l'inseguimento, aprendo il fuoco, che si è concluso con la morte di uno dei due fuggitivi per i colpi sparati dagli agenti. La vittima, un ragazzo di 23 anni, era armata.

Dopo i fatti, gruppi di persone sono scesi per strada protestando contro la sparatoria e scontrandosi con le forze dell'ordine: un agente è rimasto ferito dopo che i dimostranti hanno lanciato mattoni contro la sua auto di pattuglia. Inutili gli sforzi per mantenere l'ordine: i manifestanti hanno lanciato pietre e altri oggetti contro i poliziotti e hanno dato fuoco a una stazione di benzina.

Il sindaco di Milwaukee, Tom Barrett, ha riferito che tre persone sono arrestate e ha esortato le famiglie della città a chiedere ai figli di tornare a casa nel caso stessero partecipando alle proteste. Barrett ha anche avvertito che la città utilizzerà tutti i mezzi a disposizione per ristabilire l'ordine.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata