Usa, Mercante della morte condannato per vendita armi alle Farc

New York (New York, Usa), 2 nov. (LaPresse/AP) - Viktor Bout, trafficante di armi noto come il 'Mercante della morte', è stato condannato da un tribunale di New York per la tentata vendita di armi pesanti alle Farc (Forze armate rivoluzionarie della Colombia). Bout fu arrestato nel 2008 nell'ambito di un'operazione in cui agenti statunitensi finsero di essere membri delle Farc. Secondo l'accusa, registrazioni segrete dimostrano che Bout, un ex ufficiale sovietico, pensava di poter guadagnare milioni di dollari vendendo armi ai ribelli in Colombia. I pochi acquirenti fecero capire che intendevano attaccare personale Usa impegnato ad aiutare il governo di Bogotà. Secondo la difesa, l'uomo si ritirò dal traffico d'armi dopo che un agente Usa sotto copertura lo indusse ai negoziati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata