Usa, media: Morti 8 bambini e un adulto in incendio abitazione in Kentucky

Greenville (Kentucky, Usa), 30 gen. (LaPresse/AP) - Un incendio ha distrutto una abitazione nel Kentucky occidentale, provocando la morte di otto bambini e un adulto. Lo riferisce NewsChannel5 sul suo sito internet. Altre due persone, un adulto e un bambino, sono rimaste ferite. L'abitazione si trovava nella comunità di Depoy della Contea di Muhlenberg, nel Kentucky occidentale. Il vice capo dei Vigili del Fuoco di Greenville, Roger Chandler, ha spiegato che 11 persone vivevano nella casa. I due feriti sono stati trasportati al Vanderbilt University Medical Center di Nashville in Tennessee per ricevere le cure. Chandler ha aggiunto che l'incendio è stato segnalato alle 2 di mattina (ora locale) e che quattro ore dopo le squadre dei soccorritori sono ancora sul posto. Greenville si trova a circa 209 chilometri da Louisville.

L'abitazione andata in fiamme si trovava nella comunità di Depoy. Greenville si trova in una zona rurale dello Stato, a circa 209 chilometri a sudovest di Louisville dove si trovano giacimenti di carbone. Greenville nel 2010 aveva una popolazione di più di 4.000 persone, secondo i dati del censimento. La zona compare nella canzone del 1971 di John Prine, "Paradiso", che racconta gli effetti delle miniere di carbone e cosa succede nella zona intorno al Fiume verde quando finisce l'attività mineraria. La canzone cita Peabody Energy e una città fantasma chiamata Paradiso. L'incendio di Depoy è il terzo nel Kentucky in poco più di un anno che ha causato la morte di cinque o più persone. Lo scorso gennaio quattro bambini con meno di sei anni e il padre sono rimasti uccisi in un incendio vicino Pikeville nella parte orientale dello Stato; la madre ha subito gravi ustioni. Le autorità avevano fatto sapere che in casa mancava un rilevatore per il fumo. Lo scorso marzo un incendio in una casa della comunità meridionale di Gray ha ucciso una giovane coppia e cinque bambini. Il più grande aveva 3 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata