Usa, Marina riabilita soldato 89enne cacciato nel 1944 perché gay

San Diego (California, Usa), 17 set. (LaPresse/AP) - Quasi 70 anni dopo averlo cacciato perché gay, la Marina Usa ha deciso che ora Melvin Dwork, veterano della Seconda guerra mondiale, può ricevere i benefici che gli sono stati a lungo negati, come l'assistenza medica e un funerale militare. È stata l'abolizione del 'don't ask don't tell' a permettere il riconoscimento dei servizi resi da Dwork, a lungo marchiato come 'indesiderato' dallo stesso corpo armato in cui aveva servito. L'ex marinaio, ora 89enne, adesso viene invece riconosciuto dalla Marina come 'congedato con onore'. "Non sopportavo la parola 'indesiderato', ce l'avevo proprio sullo stomaco", ha dichiarato Dwork, espulso nel 1944, nel pieno del secondo conflitto mondiale. "Per me era un insulto terribile, la cosa doveva essere aggiustata. Era peggio che essere congedati con disonore, credo che 'indesiderato' sia stata la peggiore parola che potessero usare", ha aggiunto. Dwork è diventato un interior designer di successo a New York.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata