Usa, legge riduzioni fiscali passa alla Camera, ma include oleodotto

Washington (Usa), 14 dic. (LaPresse/AP) - La Camera degli Stati Uniti, a maggioranza repubblicana, ha approvato un disegno di legge per l'estensione delle riduzioni fiscali sullo stipendio per circa 160 milioni di lavoratori, come richiesto da Barack Obama. Al tempo stesso però il provvedimento richiede la costruzione di un oleodotto tra Canada e Texas che ha già ricevuto la minaccia di veto da parte del presidente. Il provvedimento è stato approvato con 234 voti favorevoli e 193 contrari, ed è stato ora inviato al Senato controllato dai democratici.

La legge "estende le agevolazioni fiscali sui salari, estende e riforma l'indennità di disoccupazione e protegge la Social Security, senza aumenti fiscali contro il lavoro", ha commentato lo speaker della Camera, il repubblicano John Boehner, dopo l'approvazione. In merito al controverso oleodotto, il Keystone XL, ha aggiunto: "Il nostro disegno di legge include misure sensibili e bipartisan per aiutare il settore privato a creare lavoro". Durante una lunga giornata di confronto, però, i rappresentanti democratici alla Camera hanno accusato i repubblicani di proteggere "milionari e miliardari". Il leader della maggioranza al Senato, Harry Reid, ha deriso la disposizione sull'oleodotto, definendola una "caramella ideologica" per il Tea party.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata