Usa, inviata polvere sospetta vicino Super Bowl. Fbi: Non pericolosa

Newark (New Jersey, Usa), 31 gen. (LaPresse/AP) - Paura negli Stati Uniti in attesa del Super Bowl che si disputerà domenica notte. Alcune lettere con polvere sospetta sono state recapitate oggi in diverse località degli Stati di New York e New Jersey, facendo scattare l'allarme dal momento che fra i destinatari ci sono almeno cinque hotel che si trovano proprio vicino allo stadio in cui si terrà l'evento. Una missiva con la sostanza sospetta è stata inviata anche all'ufficio dell'ex sindaco di New York Rudolph Giuliani, a Manhattan vicino il Rockefeller Center.

L'Fbi, coinvolta nelle indagini, ha fatto sapere che dalle prime analisi risulta che la polvere non sembra essere pericolosa e ha "valori entro la norma", ma ha aggiunto che si stanno effettuando ulteriori test. Una delle lettere, ma non è chiaro quale, secondo una fonte ufficiale è risultata positiva al bicarbonato di sodio.

Quanto al contenuto delle buste, una delle lettere conteneva riferimenti ad al-Qaeda e all'Fbi di Dallas. Si tratta della missiva recapitata all'hotel Homewood Suites di East Rutherford e a raccontarlo è il general manager, Thomas Martucci, il quale spiega che la busta conteneva una polvere gialla e i riferimenti ad al-Qaeda e all'Fbi di Dallas erano all'interno di una lettera stampata. "Non aveva senso", ha detto Martucci.

La polvere che ha fatto scattare l'allarme, spiega l'ispettore John Cleary della polizia di Carlstadt, è stata individuata nei seguenti hotel: l'Econo Lodge a Carlstadt, l'Homestead Suites a East Rutherford e un Renaissance Inn a Rutherford. Inoltre gli investigatori hanno intercettato delle buste che si trovavano su un furgone che trasportava la posta, prima che raggiungessero un Holiday Inn Express e l'Hampton Inn a Carlstadt.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata