Usa inaspriscono sanzioni contro Russia per crisi in Ucraina

Washington (Usa), 16 lug. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti hanno deciso di inasprire le sanzioni contro la Russia in risposta alla crisi in Ucraina. Lo riferiscono fonti di Associated Press. L'amministrazione Obama ha deciso di imporre sanzioni più pesanti per l'insufficiente risposta di Mosca alle richieste internazionali per allentare la tensione nell'est dell'Ucraina. Le nuove sanzioni espandono in modo significativo quelle precedenti, che si limitavano a colpire singoli cittadini e aziende russe. Colpiti i settori chiave dell'economia russa, tra cui l'industria della difesa. Il Dipartimento del Tesoro ha fatto sapere che le sanzioni colpiranno grandi banche russe come la Banca per lo Sviluppo e gli affari economici esteri, le aziende Gazprombank Industria Gas, Rosneft Oil Co. e la Joint Stock Company Military-Industrial Corporation. Punite anche otto imprese russe di armi, responsabili della produzione di armi leggere, mortai e carri armati. Fonti governative spiegano che le sanzioni si fermeranno prima di bloccare del tutto l'economia russa, un passo che gli Stati Uniti si riservano di compiere nel caso in cui Mosca lanciasse un'invasione su vasta scala dell'Ucraina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata