Usa, governatore New York propone riduzione pene per consumo marijuana

Albany (New York, Usa), 5 giu. (LaPresse/AP) - Andrew Cuomo, governatore dello Stato di New York, ha proposto di abbassare le pene per possesso di piccole quantità di marijuana, riducendo il reato da 'misdemeanor' a 'violation'. Mentre adesso il possesso della sostanza illegale è punibile con il carcere, una 'violation' comporta solo una multa. La polizia di New York arresta ogni anno oltre 50mila persone per reati legati all'uso di marijuana. Il possesso di una quantità inferiore ai 25 grammi è già stato ridotto a 'violation' nel 1977, ma se la sostanza si consuma in pubblico, allora diventa un 'misdemeanor', quindi punibile con l'arresto. Cuomo sostiene che modificando le pene per il possesso di marijuana, si aiuterà lo Stato a evitare detenzioni non necessarie e accuse penali a migliaia di cittadini, solitamente giovani neri o ispanici.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata