Usa, Gay Pride a New York: la sfilata arcobaleno invade Fifth Avenue

New York (New York, Usa), 29 giu. (LaPresse/AP) - E' festa arcobaleno in moltissime città grandi e piccole degli Usa. Il Gay Pride più atteso è a New York dove bandiere arcobaleno fiancheggiano e colorano la Fifth Avenue. Tra i partecipanti anche il sindaco Bill de Blasio e il governatore Andrew Cuomo che sono scesi in strada camminando dal centro di Manhattan al West Village. La sfilata di oggi celebra il 45esimo anniversario dei moti di Stonewall, la rivolta 1969 contro le incursioni della polizia che è considerata la nascita del movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo. Il percorso della parata passa proprio per il 'Stonewall Inn', il bar gay dove sono iniziati gli scontri a Christopher Street nel Greenwich Village.

A Chicago, un milione di persone è atteso nelle strade della città del North Side per il primo gay pride da quanto l'Illinois legalizzato il matrimonio gay, il mese scorso. A San Francisco, centinaia di motociclisti del gruppo lesbico Dykes on Bikes hanno preso posto, come da tradizione, alla testa del corteo annuale e ad alta voce ha dato il via ai festeggiamenti con un rombo dei motori. Presente anche l'amministratore delegato di Apple Inc, Tim Cook, che ha salutato i circa 4.000 dipendenti e familiari che hanno partecipato.



Altre sfilate si sono svolte anche a Minneapolis, Seattle e Houston e in città più piccole come Augusta, in Georgia, e Floyd, in Virginia. Negli Usa, gli eventi arrivano nell'anno in cui la Corte suprema ha bocciato le leggi che negavano riconoscimento federale ai matrimoni tra le persone dello stesso sesso, aprendo la via alla celebrazione delle nozze gay in California. In seguito a quella decisione, altri sette Stati hanno legalizzato i matrimoni gay: gli Stati dove sono ammessi sono quindi saliti in tutto a 19 più Washington D.C.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata