Usa, frase shock 'morte Floyd messa in scena': repubblicana nella bufera

San Antonio (Texas, Usa), 5 giu. (LaPresse/AP) - Cynthia Brehm, la presidente del Partito repubblicano della contea di Bexar, a San Antonio, negli Usa, ha dovuto affrontare le pressioni diffuse da parte del Gop affinché si dimettesse, dopo aver espresso una tesi all'insegna della cospirazione sui social media, secondo cui la morte di George Floyd sia stata una messa in scena.

Il governatore repubblicano del Texas, Greg Abbott, ha esortato Brehm a lasciare la poltrona dopo che un editorialista del San Antonio Express-News ha twittato un'immagine dell'esponente del Gop, la quale in un post su Facebook aveva scritto che la morte di Floyd è stata una messa in scena. Il testo è poi stato rimosso.

"I commenti sono disgustosi e non hanno posto nel Partito repubblicano o in un discorso pubblico", ha detto il portavoce di Abbott, John Wittman.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata