Usa, deraglia treno a Filadelfia: almeno 5 morti e 65 feriti

Washington (Usa), 13 mag. (LaPresse/EFE) - Un treno passeggeri che copriva la tratta fra Washington e New York è deragliato a Filadelfia e il bilancio è di almeno cinque morti e 65 feriti, sei dei quali in condizioni critiche. Lo ha riferito il sindaco della città, Michael Nutter, aggiungendo che al momento non si conoscono le cause dell'incidente. Il deragliamento è avvenuto alle 21.20 di martedì ora locale (le 3.20 di stanotte in Italia) e l'ente nazionale statunitense per la sicurezza dei trasporti (Ntsb) ha avviato un'indagine.

Alcuni vagoni sono completamente ribaltati e si stanno cercando eventuali altre vittime all'interno. A bordo del treno Amtrak viaggiavano 238 passeggeri e cinque membri dell'equipaggio. A deragliare sono stati sette vagoni, usciti fuori dai binari in una parte in cui il percorso forma una curva, nella zona Port Richmond di Filadelfia. L'Fbi ha escluso che si tratti di un attentato terroristico. L'operatore ferroviario Amtrak ha cancellato tutti i treni tra Filadelfia e New York. Alcuni passeggeri si sono calati dall'alto dei vagoni ribaltati e hanno abbandonato il treno da sé, mentre altri sono stati recuperati dai vigili del fuoco. Il governatore della Pennsylvania, Tom Wolf, si è recato sul luogo dell'incidente e ha assicurato che lo Stato collabora con le autorità di Filadelfia "per tutto il necessario", definendo la situazione "devastante".

Si tratta del secondo incidente ferroviario più grave di quest'anno negli Stati Uniti, dopo quello del 3 febbraio scorso a Valhalla, a nord di New York, in cui sette persone sono morte e 12 sono rimaste ferite. Per oggi è attesa una conferenza stampa delle autorità di Filadelfia alle 11 ora locale (le 17 in Italia), con gli aggiornamenti sulla ricostruzione dei fatti e sulle indagini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata