Usa, da Senato Texas sì a misure anti-aborto: cliniche verso chiusura

Austin (Texas), 26 giu. (LaPresse/AP) - Il Senato del Texas, controllato dai repubblicani, ha approvato una nuova serie di restrizioni sull'aborto, che potrebbe portare alla chiusura di quasi tutte le cliniche specializzate dello Stato, il secondo più popolato degli Usa. Il disegno di legge vieta le interruzioni di gravidanza dopo le 20 settimane e prevede che ogni procedura medica si svolga in un centro chirurgico, misura che porterà alla chiusura di 37 delle 42 cliniche specializzate del Texas. I medici che eseguono gli aborti, inoltre, dovranno essere in possesso di una corsia preferenziale per l'ammissione dei pazienti in un ospedale nel raggio di 48 chilometri. Mentre nell'aula del Senato venivano votate le misure, centinaia di persone protestavano nei corridoi dell'edificio.

La sessione legislativa speciale dello Stato si è conclusa a mezzanotte ora locale, limite ultimo fissato per l'approvazione, e i democratici hanno tentato per tutta la giornata di ieri di usare manovre procedurali per ritardare il voto finale e far chiudere la sessione senza che si arrivasse all'esito. Ma i repubblicani hanno fatto comunque passare la proposta, citando regole che possono portare alla forzatura del voto, anche se democratici e giornalisti affermano che le procedure di votazione siano iniziate dopo mezzanotte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata