Usa, da massacro Columbine a Las Vegas: 25 anni di sparatorie
Quella di Parkland è la sparatoria con più morti mai avvenuta in una scuola dopo la strage della scuola elementare Sandy Hook di Newtown del 2012

Nuova tragedia in Florida, dove un ex studente ha aperto il fuoco nella scuola Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland uccidendo almeno 17 persone. Di seguito si ripercorrono le principali sparatorie degli ultimi 25 anni negli Stati Uniti, ordinate per numero di vittime. Quella di Parkland è la sparatoria con più morti mai avvenuta in una scuola dopo la strage della scuola elementare Sandy Hook di Newtown del 2012.

- 1 OTTOBRE 2017, LAS VEGAS: Un uomo di 64 anni, il cui padre era stato nella lista dei più ricercati dell'Fbi negli anni '60, apre il fuoco dalla sua camera di hotel a Las Vagas sulla folla che assisteva a un concerto di musica country, uccidendo 58 persone e ferendone 546 prima di suicidarsi. Si tratta della peggiore sparatoria di massa della storia moderna degli Stati Uniti.

- 12 GIUGNO 2016, ORLANDO: Un uomo armato in modo pesante apre il fuoco in un locale gay a Orlando, in Florida, uccidendo 49 persone. L'assalitore viene poi ucciso in una sparatoria con la polizia. Aveva prestato fedeltà allo Stato islamico. L'Isis ha poi rivendicato l'attacco.

- 16 APRILE 2007, VIRGINIA TECH: Uno studente 23enne di origini coreane apre il fuoco nell'università Virginia Tech a Blacksburg, in Virginia, uccidendo 27 studenti e cinque insegnanti, prima di togliersi la vita.

- 14 DICEMBRE 2012, SCUOLA SANDY HOOK A NEWTOWN: Un uomo di 20 anni, Adam Lanza, uccide la madre a Newtown, in Connecticut; si reca nella scuola elementare Sandy Hook e spara uccidendo 20 bambini, tutti di sei e sette anni, e sei adulti. Poi si uccide.

- 5 NOVEMBRE 2017, SPARATORIA A MESSA: Un uomo armato apre il fuoco durante la messa domenicale in una chiesa battista a Sutherland Springs, fuori San Antonio, in Texas, uccidendo 26 fedeli e ferendone almeno altri 20. L'uomo è stato poi trovato morto nella sua auto.

- 16 OTTOBRE 1991, KILLEEN: Un uomo uccide 22 persone in un ristorante a Killeen, in Texas, e poi si toglie la vita. Un'altra persona ferita muore successivamente.

- 14 FEBBRAIO 2018, SCUOLA DI PARKLAND IN FLORIDA: Un ex studente di 19 anni espulso per ragioni disciplinari dalla scuola Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, in Florida, torna nell'istituto e apre il fuoco, uccidendo almeno 17 persone. Viene poi arrestato.

- 2 DICEMBRE 2015, SAN BERNARDINO: Una coppia di musulmani radicalizzati fa irruzione a una festa di Natale in un centro per servizi sociali a San Bernardino, in California, uccidendo 14 persone e ferendone 22. I due vengono poi uccisi dalla polizia.

- 5 NOVEMBRE 2009, KILLEEN: Uno psichiatra dell'esercito Usa apre il fuoco nella base dell'esercito in cui lavora a Killeen, in Texas, uccidendo 13 persone e ferendone 42, prima di essere sopraffatto dalla polizia.

- 3 APRILE 2009, NEW YORK: Un immigrato vietnamita uccide a colpi d'arma da fuoco 13 persone in un centro civico a Binghamton, nello Stato di New York, e poi si toglie la vita.

- 20 APRILE 1999, MASSACRO SCUOLA COLUMBINE: Due studenti della scuola superiore Columbine High School di Littleton, in Colorado, sparano uccidendo 12 compagni e un insegnante, prima di togliersi la vita.

- 16 SETTEMBRE 2013, SPARATORIA WASHINGTON NAVY: Un ex soldato apre il fuoco in modo casuale contro i dipendenti del quartier generale del Washington Navy Yard, uccidendo 12 persone prima di essere a sua volta ucciso dagli agenti intervenuti sul posto.

- 19-20 LUGLIO 2012, SPARATORIA ALLA PRIMA DI BATMAN AD AURORA: Il giovane James Holmes fa irruzione in un cinema di Aurora, in Colorado, durante la prima di Batman, aprendo il fuoco e lanciando lacrimogeni. Il bilancio è di 12 morti e 70 feriti. Holmes è stato condannato all'ergastolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata