Usa, continuano nel cuore della notte le proteste violente a Berkeley

New York (New York, Usa), 7 dic. (LaPresse/AP) - Continuano nel cuore della notte le proteste violente a Berkeley, in California, dove la polizia ha usato gas lacrimogeni per tentare di disperdere i manifestanti. Questi ieri sono nuovamente scesi a centinaia nelle strade contro le decisioni dei Gran jury di New York e St. Louis, in Missouri, di non incriminare due poliziotti bianchi che hanno ucciso afroamericani disarmati. Durante le proteste, due agenti sono stati feriti in modo non grave, mentre la polizia precisa che il numero di arrestati per ora non è noto.

La polizia spiega che le proteste sono iniziate in modo pacifico, poi a causa di alcuni gruppi sono sfociate in violenza e proseguono nel cuore della notte (ora locale). I dimostranti hanno lanciato pietre, bottiglie, tubi e altri oggetti contro gli agenti. Diverse aziende sono state vandalizzate, tra cui un supermercato Trader Joe's e una banca Wells Fargo. Agenti sono arrivati a Berkeley come rinforzo da diverse località vicine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata