Usa, blitz polizia in banca Atlanta: morto l'uomo che si era barricato
Avrebbe chiamato una tv dicendo di avere bombe e ostaggi

È morto in un blitz della polizia l'uomo che si era barricato in una banca Wells Fargo ad Atlanta, in Georgia, e che aveva chiamato una tv locale sostenendo di avere con sé una bomba e di avere preso ostaggi. Lo riferisce l'emittente Fox Atlanta, aggiungendo che la squadra delle forze speciali Swat sta perlustrando l'edificio alla ricerca di esplosivi visto che la polizia ha riferito che uno degli agenti ha visto l'uomo che teneva degli esplosivi. Le autorità fanno sapere che tutti gli impiegati sono stati portati fuori dalla banca sani e salvi.

La polizia fa sapere che i negoziati con il sequestratore per fare uscire le ultime due impiegate sono durati tre ore. "Sembra che fosse stato precedentemente nell'esercito e le sue lamentele erano legate a ferite militari", ha fatto sapere un agente sul posto.

 

L'uomo aveva telefonato alla redazione di Channel 2 Action News e, in circa 30 minuti, aveva avanzato delle richieste, presentandosi come un veterano della guerra in Iraq con problemi finanziari. Forze speciali della polizia, artificieri e unità cinofile erano state allora dispiegate sul posto. Da subito la polizia  aveva chiarito che riteneva che all'interno della filiale ci fossero soltanto impiegati e che non potevano essere ritenuti degli ostaggi: "Non stiamo dicendo che c'è una presa di ostaggi" ma "stiamo dicendo che ci sono dei dipendenti all'interno della banca", aveva detto un agente citato da Fox Atlanta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata