Usa, autostoppista 'star del web' fermato per omicidio di 73enne

Elizabeth (New Jersey, Usa), 17 mag. (LaPresse/AP) - Caleb 'Kai' McGillvary, autostoppista 24enne e celebrità sul web per aver sventato un'aggressione, è stato arrestato a Philadelphia con l'accusa di aver picchiato a morte un avvocato di 73 anni, Joseph Galfy Jr. Secondo le autorità, i due si erano incontrati sabato al Times Square, a New York, e si erano recati nella casa di Galfy a Clark, nel New Jersey. Lunedì il legale è stato trovato morto nell'abitazione, con indosso solo biancheria intima e calzini.

Il procuratore della contea di Union, Theodore Romankov, ha fatto sapere che dopo l'omicidio McGillvary ha pubblicato su Facebook commenti a sfondo sessuale. Nell'ultimo, risalente a martedì, si legge: "Cosa faresti se ti svegliassi nella casa di un estraneo e ti accorgessi di essere stato drogato e aggredito sessualmente?". Una persona ha suggerito che userebbe un'ascia e McGillvary ha commentato: "Mi piace la tua idea".

McGillvary è diventato noto come "Kai l'autostoppista che brandisce un'ascia" dopo che a febbraio scorso è intervenuto per fermare un'aggressione contro un impiegato della società Pacific Gas & Electric in California. Secondo Romaknov, da allora il 24enne ha sfruttato il fatto di essere riconosciuto per viaggiare in tutto il Paese. Il tribunale ha fissato la cauzione a 3 milioni di dollari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata