Usa, aperta indagine su Fbi per il caso email di Clinton
Ad annunciarlo l'ispettore generale del dipartimento di Giustizia Michael Horowitz

L'ispettore generale del dipartimento di Giustizia statunitense, Michael Horowitz, ha annunciato che aprirà un'indagine sul Federal Bureau of Investigation per la sua gestione delle indagini sull'uso di server privati da parte dell'allora segretaria di Stato Hillary Clinton.

Subito dopo l'8 novembre e la vittoria di Trump, Clinton aveva accusato proprio il direttore dell'Fbi, James Comey, della sua sconfitta alle elezioni presidenziali. Secondo la democratica, Comey sarebbe stato responsabile del suo fallimento dopo che ha deciso di inviare una lettera al Congresso alcuni giorni prima delle elezioni, annunciando la riapertura dell'istrutturia sulle comunicazioni scambiate via mail con un server privato quando era segretaria di Stato tra il 2009 e il 2012. Comey, una settimana dopo aver esaminato le mail, decise però di non procedere contro Clinton, ma il danno politico era ormai compiuto. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata