Usa, ancora tensioni a Baltimora: violato coprifuoco, 10 arresti

Washington (Usa), 29 apr. (LaPresse/EFE) - Non si placano le tensioni a Baltimora, in Maryland, nonostante il coprifuoco imposto a seguito degli scontri scoppiati lunedì durante le proteste per la morte di Freddie Gray, 25enne di colore deceduto mentre era in custodia della polizia. Nella notte dieci persone sono state fermate. Il coprifuoco è entrato in vigore alle 22 ora locale (le 4 in Italia) e le strade della città sono pattugliate da duemila membri della Guardia nazionale e circa mille poliziotti.

A Baltimora sono arrivati anche agenti da Pennsylvania, New Jersey e distretto di Columbia. Nonostante non ci sia stato il clima di violenza generalizzata di lunedì, in alcune zone della città si sono verificati nuovamente scontri tra manifestanti e polizia. I dimostranti hanno lanciato oggetti contro gli agenti, che hanno risposto con spray al peperoncino cercando di disperdere la folla.

"Le persone che hanno violato il coprifuoco rifiutano di seguire gli ordini degli agenti di lasciare la zona", ha riferito la polizia di Baltimora su Twitter, precisando che si tratta di un gruppo con un atteggiamento "aggressivo", che ha anche appiccato un incendio davanti a una biblioteca. Dieci persone sono state arrestate dopo i tafferugli, per lo più per aver violato il coprifuoco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata