Usa, ancora negoziati fra Obama e Boehner per evitare fiscal cliff

Washington (Usa), 12 dic. (LaPresse/AP) - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e il presidente della Camera John Boehner hanno parlato al telefono nella notte per discutere le rispettive proposte volte a evitare che il cosiddetto fiscal cliff, che segnerebbe un aumento automatico delle tasse e una riduzione delle spese dal primo gennaio. I dettagli sono scarsi e non ci sono segnali evidenti di progressi nelle trattative, anche se fonti della Casa Bianca affermano che Obama si sia offerto di ridurre la sua proposta iniziale di 1.600 miliardi di dollari in aumenti delle entrate tributarie in dieci anni a 1.400 miliardi. Prima di sentire Obama al telefono, Boehner non è parso impressionato dalla posizione negoziale espressa dall'amministrazione: "Più a lungo la Casa Bianca rallenta il processo, più l'economia si avvicina al fiscal cliff", ha detto il presidente della Camera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata