Usa, ancora alta tensione a Milwaukee: otto feriti
Non si fermano le proteste dopo uccisione di un 23enne

E' salito a 8 il numero delle persone rimaste ferite nella seconda notte di scontri a Milwaukeee, in Wisconsin, dpo l'uccisione di un ragazzo afromericano da parte della polizia.. Quattordici le persone arrestate, tra cui 3 donne. Glia genti rimasti feriti sono sette, tra cui tre poliziotti e quattro assistenti dello sceriffo della contea, colpiti da pietre e mattoni mentre si trovavano in auto a pattugliare la zona.
 

Nella notte ancora tensioni nella notte a Milwaukeee. Una persona è stata raggiunta da un colpo d'arma da fuoco e un agente di polizia è rimasto ferito durante la seconda notte di proteste, che hanno spinto il governatore del Wisconsin ad attivare la guardia nazionale.
La protesta era iniziata in maniera pacifica, poi gli animi si sono surriscaldati e la folla ha iniziato a lanciare oggetti, tra cui pietre e bottiglie, contro le forze dell'ordine. Esplosi anche diversi colpi d'arma da fuoco. A quel punto la polizia ha tentato di affrontare i manifestanti. Un uomo è stato raggiunto da un colpo d'arma da fuoco ed è stato salvato e portato in ospedale dalle forze dell'ordine. Anche un agente di polizia è stato ricoverato dopo che un grosso sasso aveva frantumato il parabrezza dell'auto di pattuglia. Sono stati segnalati diversi arresti.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata