Usa, al via meeting Boy scout: si discute di accettare gay dichiarati

Grapevine (Texas, Usa), 22 mag. (LaPresse/AP) - L'associazione dei Boy scout d'America ha convocato a Grapevine, sobborgo di Dallas-Fort Worth in Texas, un meeting di due giorni a cui partecipano 1.400 capi di gruppi locali e in cui si discute di modificare la norma che vieta ai giovani gay dichiarati di entrare nel movimento. Domani, a chiusura degli incontri, la decisione sarà messa ai voti. La proposta non prevede però la rimozione del divieto che impedisce ai gay adulti di diventare capi dei gruppi dopo essersi dichiarati. Alcuni conservatori hanno denunciato la proposta affermando che le tradizioni scout verrebbero minate dall'eventuale presenza di giovani dichiaratamente gay. I sostenitori dei diritti degli omosessuali hanno invece bene accolto la proposta di modifica alla norma, definendola un primo passo positivo, anche se vorrebbero la rimozione del divieto anche per i gay adulti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata