Usa, agente scorta Obama trovato ubriaco ad Amsterdam: 3 sospesi

Washington (Usa), 26 mar. (LaPresse/AP) - Il Secret Service degli Stati Uniti ha rispedito a casa tre agenti dall'Olanda poco prima dell'arrivo del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, dopo che uno di loro è stato ritrovato ubriaco in un albergo di Amsterdam. Lo ha reso noto il Secret Service. I tre agenti sono stati rimandati a casa domenica per "ragioni disciplinari", secondo il portavoce dei Servizi segreti Ed Donovan. Il portavoce ha aggiunto che l'incidente era precedente all'arrivo di Obama nel Paese e che non ha compromesso la sicurezza del presidente in alcun modo. Gli agenti rispediti a casa da Amsterdam sono stati posti in congedo amminstrativo, secondo quanto riferisce il Washington Post, che per primo ha riportato l'azione disciplinare. Il giornale ha aggiunto che tutti e tre facevano parte del Counter Assault Team, che difende il presidente se viene attaccato, e che un agente era un "team leader". Un agente è stato ritrovato altamente intossicato dal personale dell'albergo, che ha segnalato l'accaduto all'ambasciata degli Stati Uniti, secondo quanto riferito da una persona familiare con la situazione, che ha richiesto l'anonimato. Gli altri due agenti sono stati ritenuti complici perchè non sono intervenuti nonostante fossero nella posizione di assistere l'agente ubriaco o fermare il suo comportamento, ha riferito la fonte. "Non era una festa molto grande", ha aggiunto. Obama è arrivato in Olanda lunedì. Ieri è partito per Bruxelles, e non erano noti problemi di sicurezza durante il suo soggiorno in Olanda.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata