Usa, trovato accordo per evitare lo shutdown: 1,3 miliardi per il muro al confine con il Messico

L'intesa deve essere firmata da Trump entro venerdì per scongiurare un nuovo stallo

Trovato un accordo di principio tra repubblicani e democratici per evitare un altro shutdown dell'amministrazione Usa. L'intesa prevede 1,375 miliardi di finanziamenti per il muro sul confine tra Stati Uniti e Messico - una promessa chiave della campagna elettorale di Trump, che aveva richiesto 5,7 miliardi di dollari per il suo cavallo di battaglia.
L'importo, che permetterebbe di costruire una sorta di recinzione e non un vero e proprio muro, è molto inferiore a quello ipotizzato dal presidente. Ma se accettato, l'accordo eviterebbe un altro stallo caotico con tagli al budget a partire da questo venerdì. La cifra concordata andrebbe a finanziare circa 55 miglia (89 chilometri) della barriera, tutte situate nell'area del Rio Grande Valley nel sud del Texas.
L'accordo deve ancora essere approvato dalla Casa Bianca: dovrà essere esaminato da Camera e Senato e arrivare sul tavolo di Trump per la firma entro venerdì, prima che riparta lo shutdown. In alternativa, il presidente potrebbe dichiarare un'emergenza nazionale, avendo così il potere di attingere fondi dalle forze armate. Questa sarebbe, tuttavia, un'arma a doppio taglio per Trump, che potrebbe dover affrontare cause legali e scontri politici ancora più duri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata