Usa, accoltellamento bimbi in ascensore New York: arrestato sospetto

New York (New York, Usa), 5 giu. (LaPresse/AP) - Un uomo è stato arrestato in relazione all'accoltellamento di due bambini in un ascensore di Brooklyn, a New York. La polizia ha fatto sapere che il 27enne Daniel St. Hubert è stato fermato nel Queens nella notte, poco dopo che il sindaco Bill de Blasio e il commissario della polizia William Bratton lo avevano identificato pubblicamente. Nell'attacco, avvenuto domenica, è stato ucciso un bimbo di 6 anni, mentre un'amichetta di 7 anni è stata ferita gravemente e ora è in condizioni critiche. I bambini stavano andando a casa per prendere un gelato e sono stati aggrediti in modo casuale con un coltello da cucina. L'ascensore non è dotato di telecamere di sicurezza, nonostante si tratti di un edificio di edilizia pubblica.

La polizia sta indagando per stabilire se l'assalitore sia responsabile anche dell'accoltellamento di una 18enne, avvenuto venerdì scorso nella stessa zona. St. Hubert ha dei precedenti per aggressioni violente e in passato fu arrestato nove volte, di cui due per aver aggredito poliziotti. Il 23 maggio scorso era stato rilasciato dopo essere stato fermato in relazione a un caso di violenza domestica. In passato era stato condannato per tentato omicidio e aggressione e aveva scontato cinque anni di carcere. Il sospetto, hanno fatto sapere gli investigatori, è stato identificato grazie alle prove ottenute dalla polizia scientifica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata