Usa 2016, Trump choc: Profilazione razziale musulmani è buonsenso
Il candidato repubblicano si è anche espresso per un maggior controllo delle moschee

Gli Stati Uniti dovrebbero valutare un maggior uso della profilazione razziale da parte delle forze dell'ordine, in una misura di "buonsenso". Lo ha dichiarato il presunto candidato repubblicano alle presidenziali statunitensi, Donald Trump, rispondendo su Cbs alla domanda se sia favorevole a una maggior raccolta di dati dei musulmani negli Usa. "Penso che sia qualcosa di cui dovremmo cominciare a pensare come Paese", ha affermato. "Guardate a Israele e guardate altri, loro lo fanno e lo fanno con esito positivo. Sapete - ha proseguito -, odio il concetto della profilazione, ma dobbiamo iniziare a usare il buonsenso". Trump si è attirato nuove critiche nel suo partito per i commenti sui musulmani americani dopo l'attacco di Orlando, in cui un musulmano nato negli Usa ha ucciso 49 persone in un locale notturno frequentato da omosessuali. Trump nell'interivista ha anche ribadito di essere favorevole a un maggior controllo delle moschee: "Se andate in Francia, lo stanno facendo. In effetti, in alcuni casi stanno chiudendo le moschee". Alcune furono chiuse per un breve periodo poco dopo l'attacco del 13 novembre scorso a Parigi.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata