Usa 2016, il repubblicano George Pataki abbandona la corsa per le primarie

Washington (DC, Usa), 30 dic. (LaPresse/Xinhua) - L'ex governatore di New York George Pataki ha annunciato di essere in procinto di sospendere la sua campagna elettorale per la nomination del Partito Repubblicano per la corsa alla Casa Bianca nel 2016. Pataki ha fatto l'annuncio in uno spot televisivo andato in onda in New Hampshire, Iowa e South Carolina, i primi stati a votare. "Mentre questa è la sera della fine del mio viaggio per la Casa Bianca, dato che sospendo la mia campagna per la presidenza, sono fiducioso nel fatto che potremo eleggere la persona giusta", ha detto Pataki, che è stato governatore di New York dal 1995 al 2006.

Il 70enne Pataki, ha preso la decisione, apparentemente a causa dello scarso sostegno ricevuto dagli elettori repubblicani. Non è riuscito a guadagnare spazio in un campo repubblicano particolarmente affollato, attualmente guidato dal miliardario Donald Trump. Pataki non ha mai guadagnato un posto sul palco principale dei precedenti cinque dibattiti presidenziali dei repubblicani, e a malapena è stato registrato nei sondaggi.

Pataki è così diventato il quinto candidato principale a lasciare la corsa presidenziale repubblicano, dopo l'ex governatore del Texas Rick Perry, il governatore del Wisconsin Scott Walker, il governatore della Louisiana Bobby Jindal e il senatore Lindsey Graham.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata