Usa 2016, 63% crede che Trump abbia commesso molestie
Nonostante le accuse, il magnate guadagna consensi

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump, ha guadagnato terreno tra l'elettorato americano questa settimana, nonostante una serie di donne lo abbia accusato di avances sessuali indesiderate. E' quanto emerge da un sondaggio Reuters/Ipsonb, pubblicato venerdì. Stando all'indagine il 63% degli elettori americani, tra cui anche un terzo repubblicano, crede che Donald Trump possa aver compiuto molestie sessuali in passato, anche se il candidato repubblicano alla presidenza statunitense ha negato le accuse. Tuttavia i punti di distacco nelle preferenze però questa settima sono stati quasi dimezzati passando da 7 a 4.

Nel sondaggio sulla settima dal 14 al 20 ottobre il vantaggio elettorale di Clinton è dunque sceso, rispetto al sondaggio pubblicato nella settimana tra il 7 e il 13 ottobre. Nell'ultima indagine, alla gente sono state poste anche domande sulla condotta di Trump con le donne. Si è riscontrato il 63% degli adulti americani, tra cui il 34% di probabili elettori repubblicani, è d'accordo con l'affermazione: "Credo che Donald Trump abbia commesso violenza sessuale nel passato". Nonostante ciò i sostenitori di Trump hanno perlopiù risposto che "Qualunque cosa Trump abbia fatto con le donne in passato è meno importante per loro di quello che può fare come presidente".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata