Usa 2012, New York festeggia Obama ma non troppo

Dalla nostra corrispondente Valeria Rubino

New York (New York, Usa), 7 nov.(LaPresse) - Gran parte della vita dei newyorkesi si svolge fuori casa e la 'election night' è stata un'occasione perfetta per riunirsi in lounge chic e bar alla mano con amici e conoscenti per assistere alle elezioni sugli schermi più o meno grandi dei vari locali della città'. A volte la tv era senza volume e la voce dei giornalisti televisivi era sostituita dalla musica, complemento perfetto per i drink che sembrano essere parte immancabile di ogni eventi importante per un americano. Gli occhi di tutti erano però puntati sui grafici e sulle le percentuali mostrate dalla Cnn e dagli altri canali televisivi. Appena è arrivata la conferma della vittoria di Obama, tante gente è scesa in strada per festeggiare. Molto rapidamente però, date le basse temperature, quasi tutti hanno preferito tornare ai loro party.

Tante le feste organizzate per seguire fino alla fine la maratona elettorale. Il lounge panoramico 230 Fifth ha ospitato una serata benefica per le vittime dell'uragano Sandy: 'Election Night Hurricane Sandy Benefit' donerà alla Croce Rossa il 50% dei proventi della serata derivanti soprattutto dalla vendita di alcolici. La Upright Citizens Brigade ha organizzato una festa per seguire i risultati elettorali con commenti dal vivo degli attori comici Anthony Altamanuik e Ryan Karels. La festa dell'Housing Bookstore Cafè ha mantenuto la sua promessa di spezzare l'ansia da elezioni con birra fresca, drink a prezzo speciale, cibo fatto in casa ed ottima compagnia. Anche al Boom di Soho un mix di elezioni, musica live con Dj, specialita' culinarie e drink alla moda. Il popolo 'posh' ha passato la sera all'esclusivo '21' Club di Midtown Manhattan, mentre all'Ace Hotel una tribu' di newyorkesi stravaganti ha festeggiato la nottata delle elezioni con fiumi di alcol e tante risate.

La serata 'Election Night at the Square' è stata organizzata dal John Brademas Center for the Study of Congress della New York University: artisti live, musica, cibo, divertimento e primo piano sulle elezioni. I giovani repubblicani si sono riuniti al New York Young Republicans Election Night Party presso la Grand Central Ballroom del Westin di Manhattan. L'atmosfera era già cupa verso le 21 ed i drink speciali dedicati a Romney non sono serviti. Tanti liberali hanno fatto festa da Creole per il 'Drinking Liberally Election Party' sulla 118ma strada, che ha offerto bevande alcoliche speciali, quali gli Obama-tini, accompagnati da specialità della cucina caraibica, tra cui le alette di pollo vodoo e i gamberi al cocco.

Gli amanti dell'arte e del decor hanno scelto di guardare le elezioni sui megaschermi del Galapagos Art Space di Brooklyn, che ha preparato per l'occasione un insieme di cocktail e pietanze speciali. Sempre a Brooklyn, molto successo per il party di The Bell House con il comico Liam McEneaney e il Dk Mike Doughty. Risultati elettorali sul grande schermo, ma niente volume e tanta musica. Al Pete's Candy Store di Brooklyn, chi indossava un adesivo con la scritta 'ho votato' aveva diritto a un drink gratuito, chiamato 'yes we can'. Riaperto velocemente dopo gli allagamenti causati dall'uragano Sandy, il Rusty Knot di Lower Manhattan ha iniziato dalle 18 a mostrare al pubblico i primi risultati. Grande boato e giro gratuito per tutti del drink speciale ideato per la serata, il Probama, quando è giunta la notizia della vittoria del presidente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata