Uruguay, morto l'ex dittatore Gregorio Alvarez: aveva 91 anni
Accusato di diversi omicidi e carcerato, era malato da tempo

Il generale Gregorio Alvarez, presidente e dittatore dell'Uruguay tra l 1981 e il 1985, è morto oggi a 91 anni a Montevideo.  Alvarez, condannato e in prigione come coautore di delitti reiterati e omicidi avvenuti nel 1978, si trovava in ospedale da alcune settimane per gravi problemi di salute. A metà del 2015 fu colpito da un ictus e a dicembre del 2016 da un infarto del miocardo dopo il quale è stato ricoverato nell'ospedale centrale delle forze armate di Montevideo, dove è morto. Figlio e nipote di generali, il dittatore entrò nell'Accademia militare nazionale nel 1940, dove si laureò come ufficiale del Reggimento di cavalleria. Dopo aver perso gran parte dell'appoggio dell'esercito per continuare con il suo regime, accettò di negoziare un cronogramma elettorale che si concluse con le elezioni legislative e presidenziali del novembre 1984, in cui vinse Julio María Sanguinetti, del partito Colorato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata