Uomo prende 4 ostaggi in banca a Mosca: liberati dopo 2 ore
L'assalitore minacciava di farsi esplodere ma la bomba era finta

Un uomo ha preso quattro ostaggi in una banca nel centro di Mosca, minacciando di provocare un'esplosione. Dopo i negoziati con la polizia, duranti un paio d'ore, l'assalitore ha rilasciato le quattro persone sequestrate. Lo riferiscono i media locali, spiegando che tra gli ostaggi ci sono due donne, una delle quali incinta. Gli agenti hanno poi scoperto che l'uomo era in possesso di una bomba finta. "Ha detto che non ha niente contro la gente della banca, ma contro la banca in sé sì. Poi ha assicurato che non vuole rapinare la banca e ha chiesto negoziati con la polizia", aveva spiegato una fonte di polizia all'agenzia di stampa Interfax. Stando ai media locali, l'assalitore potrebbe essere un imprenditore in difficoltà a causa dei debiti contratti con le banche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata