Unhcr: 3.419 migranti morti nel Mediterraneo dall'inizio del 2014

Ginevra (Svizzera), 10 dic. (LaPresse) - Almeno 3.419 migranti hanno perso la vita dall'inizio dell'anno nel Mediterraneo, mentre tentavano di raggiungere l'Europa. Lo fa sapere l'Unhcr, l'agenzia delle Nazioni unite per i rifugiati. Da gennaio oltre 207mila persone hanno attraversato il Mediterraneo; una cifra da record che supera di quasi tre volte il picco di 70mila migranti registrato nel 2011, quando era in corso la guerra in Libia. Nel 2014, nota l'Unhcr, quasi il 50% dei migranti sono potenziali rifugiati, provenienti da Paesi come la Somalia e l'Eritrea. Dall'inizio dell'anno, riferisce l'agenzia, in tutto il mondo hanno perso la vita complessivamente 4.272 migranti. I dati sono stati diffusi nel giorno dell'apertura a Ginevra di un forum di discussione organizzato dall'Alto commissario dell'Onu per i rifugiati, António Guterres, e incentrato quest'anno sulla protezione dei migranti nel mare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata