Ungheria, presidente si dimette dopo scandalo tesi copiata

Budapest (Ungheria), 2 apr. (LaPresse/AP) - Il presidente dell'Ungheria Pal Schmitt si è dimesso dopo che il suo titolo di dottorato era stato revocato per il plagio della tesi. Schmitt, eletto nel 2010 per un mandato presidenziale di cinque anni, ha annunciato in Parlamento le sue dimissioni dicendo che sono legate a "una faccenda personale" che ha coinvolto l'Ungheria. La revoca del titolo era stata decisa giovedì dal senato dell'università Semmelweis di Budapest dopo che una commissione composta da cinque membri aveva appurato che 200 delle 215 pagine della tesi erano la diretta traduzione o mostravano "somiglianze parziali" con altri lavori. A seguito della decisione molti oppositori avevano chiesto le dimissioni ma Schmitt, ex olimpionico di scherma e membro del Comitato internazionale olimpico dal 1983, aveva detto che non si sarebbe dimesso annunciando che avrebbe riscritto la tesi pur avendo "la coscienza pulita". Ieri infine il rettore dell'università Semmelweis, Tivadar Tulassay, si era dimesso e aveva motivato la sua decisione dicendo che la revoca aveva portato a una visibile perdita di fiducia in lui da parte del ministero delle Risorse nazionali, quello che si occupa del settore dell'educazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata