Uganda, Usa inviano rinforzi per catturare Joseph Kony

Washington (Usa), 24 mar. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti invieranno "un numero limitato" di convertiplani CV-22 Osprey, aerocisterne per il rifornimento in volo e "personale di assistenza" per aiutare le forze ugandesi nelle ricerche del signore della guerra Joseph Kony, leader del gruppo armato Esercito di resistenza del Signore (Lra). Lo ha fatto sapere la portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale, Caitlin Hayden, spiegando che il sostegno permetterà all'Unione africana (Ua) "di condurre operazioni mirate a catturare i rimanenti combattenti dell'Lra". "I nostri partner africani - ha aggiunto - hanno sempre identificato il trasporto aereo come uno dei principali fattori che limitano le ricerche dei leader dell'Lra in una vasta zona di una delle più povere, meno governate e più isolate regioni del mondo". Gli aerei avranno la base in Uganda, ma saranno usati durante operazioni della forza dell'Ua in Repubblica Centrafricana, Congo e Sud Sudan.

Hayden ha sottolineato che l'invio degli equipaggiamenti non cambia il ruolo consultivo che gli Stati Uniti svolgono nella missione, sottolineando che "la forza regionale guidata dall'Unione african resta al comando". Secondo il Washington Post, quattro velivoli Osprey e 150 membri delle unità speciali delle forze aeree Usa saranno inviati in Uganda. Nel 2011 il presidente Barack Obama aveva dispiegato nel Paese africano circa 100 soldati. Le Nazioni unite e i gruppi per i diritti umani accusano l'Lra di aver ucciso e mutilato civili innocenti, di aver rapito migliaia di bambini facendoli diventare soldati o schiavi sessuali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata